La Chiave Orgonica

Alla scoperta delle verità nascoste

Renzi, è ufficiale: dal prossimo anno manicomio per chi crede nelle scie chimiche

Pubblicato in Controllo delle masse / Insabbiamento / Politica
5
Share on Facebook5kShare on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone

matteo renzi manicomio scie chimiche

Camicia di forza a chi crede nelle scie chimiche: Renzi passa dalle parole ai fatti con una proposta di legge shock! Il 10 dicembre 2013 un Matteo Renzi fresco di potere, appena eletto alla guida del PD, annunciava alla RAI che chi credeva a sirene, microchip e scie chimiche sarebbe dovuto andare in Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO). Era solo il delirio elettorale televisivo del politico ignorante di turno? Ebbene, quando Renzi venne investito di pieni poteri come Presidente del Consiglio, uno dei suoi primi atti fu quello di annullare i finanziamenti ai piccoli istituti di ricerca, tra cui uno che si occupava di morbo di Morgellons.

Negli ultimi mesi il Presidente del Consiglio si è occupato di mandare in rovina l’Italia su altri fronti, ma in questi giorni è tornato sui suoi passi e le minacce del 2013 stanno diventando realtà. Qualche giorno fa siamo stati infatti contattati da uno dei pochi parlamentari onesti della nostra Repubblica, P.B., che ci ha chiesto di rimanere anonimo (ma potete facilmente indovinarne il colore politico) e di pubblicare una foto, da lui scattata col cellulare in Commissione Salute, di una proposta di legge del PD per riaprire i manicomi per chi la pensa diversamente dalla massa.

La legge Basaglia ha comportato nel 1978 la chiusura dei manicomi in Italia, e il governo Renzi ha ben pensato di riformarla ad hoc. Stando al nostro informatore, Renzi, in combutta con la lobby degli psichiatri che vuole inserire l'”ossessione da scie chimiche” tra le malattie mentali, è pronto a mettere il bavaglio in maniera definitiva a chi diffonde le verità considerate scomode ai poteri forti, bollandoli come pazzi.

proposta modifica legge basaglia

Commentiamo il contenuto:

È fatta eccezione alla chiusura degli istituti di cura mentale per le seguenti patologie:
Parassitosi allucinatorie, ovvero il morbo di Morgellons. Se vai dal medico di famiglia dicendogli che hai il Morgellons, invece di curarti è obbligato a chiamare le squadre speciali di medici che verranno a metterti la camicia di forza a casa tua, e se non li fai entrare possono chiamare i marò per sfondare la porta.
Disturbi ossessivo compulsivi causati da fenomeni non riconosciuti dalla comunità scientifica, vale a dire che se credi nelle scie chimiche, nei chip sottocutanei, nei cerchi nel grano o all’omeopatia le porte dei manicomi si apriranno per te.
Disturbi psicosomatici causati dalla convinzione nell’esistenza di esseri viventi soprannaturali o alieni, qui siamo al ridicolo, non potremmo più denunciare le malefatte dei rettiliani, e diremmo addio alle ricerche su sirene e unicorni. Da notare che il termine “viventi” esclude figure storiche e religiose come ad esempio Gesù, in modo da salvare i preti e la Chiesa affinché continuino ad intascare l’8 per mille delle nostre tasse.

Finora la legge è a livello di proposta e sta girando solamente tra le mani dei parlamentari, ma già solo il fatto di averla concepita fa capire in che direzione vuole andare il Governo. Se questa legge venisse approvata (e secondo chi ci ha mandato la foto, “seguendo l’iter legislativo veloce da sempre usato da Renzi per approvare le sue leggi-fogna sarà approvata prima del prossimo anno”) immaginiamo che le conseguenze si farebbero sentire anche su Internet: gli italiani non sarebbero più liberi di informarsi correttamente, noi gestori di pagine divulgative verremmo subito rinchiusi e i nostri siti oscurati. Verremmo marchiati come pazzi e non usciremmo più dalle nostre gabbie bianche, accusati dell’unico reato di divulgazione di verità.

Siamo convinti che i parlamentari onesti bloccheranno questa assurda proposta di legge, in questa legislatura ne abbiamo molti in Parlamento, ma se non dovessero riuscirci siamo pronti a ribellarci a Renzi e al suo regime.

Share on Facebook5kShare on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone
Wotan

Autore:

Nato da padre italiano e madre tedesca, Wotan inizia la sua attività da ricercatore indipendente a 23 anni, shoccato dalla vista delle prime chemtrail. Attualmente residente in terra teutonica, è traduttore professionista di testi divulgativi, nonché socio fondatore della Gesellschaft für das Erwachen der Bevölkerung (GEB).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la soluzione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

  • max

    Cercheranno di spingerci al vaccino, in un modo o nell’altro cercheranno di iniettare quel liquido di fine vita.

      • ELIDA GIMENEZ

        16Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; 17e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio…….’Chiunque adora la bestia e la sua statua e ne riceve il marchio sulla fronte o sulla mano, 10berrà il vino dell’ira di Dio- Apocalisse 13:16 e 14:10

      • Gavino

        Scusa, ma in che anno siamo?

        • Alberto Gangalanti

          Sarebbe interessante sapere cosa prevede Renzi per chi gli scorreggia il cervello.e se ha tenuto conto della gravità della sua condizione..Fosse la volta buona che si suicida.