La Chiave Orgonica

Alla scoperta delle verità nascoste

Ultimatum dall’ISIS: basta scie chimiche o inizieremo ad abbattere gli aerei

Pubblicato in Geoingegneria / Scie chimiche
1
Share on Facebook754Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone

ISIS nemica delle scie chimicheDal medioriente, dove le tensioni interne ed esterne si fanno sempre più tese, non smettono di arrivare violente minacce. Tra le ultime lanciate al mondo occidentale ne spicca una particolarmente insolita.
Il portavoce dei jihadisti, Talek Aziz, in una registrazione audio spedita al quotidiano siriano Al Jahfaar avrebbe lanciato un ultimatum agli Stati Uniti e all’Europa nel quale chiede, senza alcun tipo di trattativa possibile, la cessazione immediata del passaggio di aerei chimici sopra i territori del califfato.
Di seguito vi riportiamo la traduzione dell’ultimo comunicato ISIS:

Gli impuri Stati Uniti d’America, con la complicità europea, stanno macchiando i nostri cieli islamici con sostanze tossiche, oscurando il sole e sporcando la nostra santa terra. Non tollereremo oltre tali attacchi e risponderemo col fuoco alla vista delle scie bianche.


Il sopracitato messaggio non lascia spazio a dubbi e l’interpretazione è unica, anche il califfato riconosce pubblicamente la pericolosità delle scie chimiche, e non solo, lancia il suo guanto di sfida al regime NWO occidentale, se questo non cesserà subito con gli attacchi chimico-climatici.

Attualmente l’unica reazione del mondo occidentale a tale ultimatum è una serrata censura da parte di tutte le maggiori testate ed anche diverse testate minori, soprattutto su suolo nazionale.
Lo sconvolgente messaggio, nonostante la sua importanza in quanto potrebbe segnare una svolta epocale, sembra passato inosservato agli occhi dei media e ben poche persone informate si sono prese la briga di effettuare una traduzione della notizia originale.

La dittatura mediatica, totalitaria ed economica della quale siamo schiavi potra continuare a nascondere l’evidenza agli occhi della gente dormiente ancora per molto? Come si è visto sono diversi gli stati che iniziano a prendere posizioni di rilievo contro la geoingegneria clandestina, la presa di coscienza globale sembra quanto mai vicina.

Share on Facebook754Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone
Melvin Frohike

Autore:

Italiano trapiantato in America da molti anni si impegna per portare la verità a galla senza temere le conseguenze. Membro attivo della Nevada Chemtrail Reports e del Mutual UFO Network (MUFON) porta avanti indagini personali e i suoi articoli hanno spesso guadagnato una pagina nelle riviste specializzate in Ohio.

bc

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la soluzione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

  • filippo

    interessante adesso vediamo come risponderanno gli stati uniti e l’europa.
    staremo a vedere. speriamo in nulla di grave