La Chiave Orgonica

Alla scoperta delle verità nascoste

Parasole per auto in alluminio per difendersi dalle onde ELF

Pubblicato in Salute e Benessere
0
Share on Facebook27Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone

auto ricoperta alluminio

L’italiano medio, si sa, ama la propria auto: nonostante la crisi, il prezzo della benzina più alto del mondo, il bollo che aumenta ogni anno (grazie Renzi!), una recente ricerca indipendente dell’istituto San Diegarmando di Napoli ha certificato che passiamo in media 80 ore al mese nel nostro abitacolo.

Questo ambiente, già di per sé malsano, nei tempi recenti è diventato ancora più pericoloso per la nostra salute. Parliamo delle onde invisibili che ci attraversano il cervello continuamente: reti wifi, cellulari, radiotelevisive, HAARP, non passiamo un solo secondo in cui non vengano assimilate dal nostro corpo.

Dovete sapere a questo punto che il corpo in alluminio delle auto è progettato in modo da respingere la maggior parte di questo schifo, ma i vetri no, altrimenti non si potrebbe nemmeno telefonare. In questo modo l’auto si trasforma però in una gabbia: le onde elettromagnetiche penetrano all’interno dell’abitacolo dai vetri, e non riuscendo a uscire per via del telaio ne rimangono intrappolate. Stiamo parlando soprattutto delle pericolosissime onde ELF, potenziate da HAARP e dai metalli pesanti, che interferendo con le nostre onde cerebrali provocano mal di testa, irritabilità e diarrea.

parasole auto alluminioIl rimedio è facile e alla portata di tutti, e molti già lo fanno senza rendersene conto. Si tratta di installare sull’auto dei parasole in alluminio, facilmente acquistabili in molti stores per pochi euro, e ricoprire interamente i vetri del veicolo (ovviamente quando non lo si usa!). Non solo terrà l’auto fresca in estate, ma eviterà che in essa si formi un groviglio di onde ELF pericolose per la salute. Per i tratti quando si viaggia sarà invece sufficiente, come da sempre vi consigliamo, indossare un copricapo in alluminio per respingerle dal vostro cervello.

I parasole vanno montati sul parabrezza esterno, e avere l’accortezza anche per gli altri vetri di non tralasciare nessun angolo. Si possono anche utilizzare delle ventose per smontarli e montarli facilmente. Vi incoraggiamo ovviamente a ricoprire l’auto di parasole anche in inverno, senza pensare al giudizio degli altri: ricordate che ne va della salute vostra e della vostra famiglia, e nel mio furgoncino Volkswagen anni ’60 non mancano mai.

Share on Facebook27Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone

Autore:

Appassionata da tutto ciò che è misterioso e criptato fin da ragazzina quando scoprì l'esistenza dei messaggi subliminali nelle canzoni dei suoi amati Beatles. Ad oggi ha portato a termine diverse indagini smascherando i significati occulti nascosti dietro a semplici parole. E' anche naturopata e urinoterapeuta per passione da diversi anni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la soluzione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.