La Chiave Orgonica

Alla scoperta delle verità nascoste

Ebola:Il nanovirus che c’è dietro all’invasione umana

Pubblicato in Contaminazione / Morgellons
1
Share on Facebook168Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone

Ebola morgellons Ogni giorno migliaia di immigrati sbarcano in Sicilia, tra questi sono presenti portatori di uno strano male, molti vogliono farlo passare per ebola, ma in realtà abbiamo già visto che si tratta di ben altro.
Non è una coincidenza che proprio in Sicilia vi sia una delle quattro stazioni terrestri di MUOS.
Mesi addietro ci erano giunte prove inconfutabili di una mutazione al morbo di morgellons, in alcuni casi addirittura letale.
Il brevetto di tale arma è in mano all’esercito americano, o più precisamente a chi li governa.
Lo scopo di questo nuovo ceppo si sta ormai palesato, ed è quello di rendere gli infetti degli zombie “teleguidati”, da scagliare sui vari paesi, grazie ad apparecchiature come il MUOS. muos
Mediante fasci di onde firion a bassa frequenza il nanoparassita del morgellons riesce ad agire sulla corteccia cerebrale, inviando comandi ben precisi al portatore.
I tempi sono ormai maturi e un esercito di zombie portatori di morgellons sta per essere spedito verso tutto il vecchio continente. L’emergenza clandestini in Italia è solo l’inizio, la punta dell’iceberg, infatti il piano completo prevede la distribuzione dei clandestini in tutta Europa tramite le future normative.
Le testimonianze ormai parlano chiaro, clandestini inspiegabilmente violenti, strani filamenti e desiderio irrefrenabile di carne cruda (a prova di ciò vi sono le centinaia di foto di clandestini che buttano via il cibo dei centri di accoglienza) che li ha spinti in alcuni casi a mordere delle persone.
Ovviamente tutto questo non ci viene fatto sapere dai media, ma ormai la realtà sta diventando difficile da insabbiare.
L’Italia sembra ormai condanna, qualcuno fuori dal nostro bel paese spera nella chiusura dei confini, ma il NWO non lo permetterà mai.
Anche i GLOBILUMINOSI sono impotenti in questo caso, le massicce irrorazioni allo stronzio degli ultimi mesi ne hanno causato un drastico calo.
Cosa ci resta da fare? Informare il più possibile la gente, anche a costo di apparire matti e contrastare il morgellons immunizzandoci tutti con i metodi di cura del morgellons, come quello dell’italiano Alberico Calogero.

Share on Facebook168Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone
Melvin Frohike

Autore:

Italiano trapiantato in America da molti anni si impegna per portare la verità a galla senza temere le conseguenze. Membro attivo della Nevada Chemtrail Reports e del Mutual UFO Network (MUFON) porta avanti indagini personali e i suoi articoli hanno spesso guadagnato una pagina nelle riviste specializzate in Ohio.

bc

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la soluzione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

  • janko

    Ma se ci inserissero un chip sotto cutaneo ci sarebbe un modo per toglierlo?