La Chiave Orgonica

Alla scoperta delle verità nascoste

Tutti gli articoli di Wotan

Wotan

Autore:

Nato da padre italiano e madre tedesca, Wotan inizia la sua attività da ricercatore indipendente a 23 anni, shoccato dalla vista delle prime chemtrail. Attualmente residente in terra teutonica, è traduttore professionista di testi divulgativi, nonché socio fondatore della Gesellschaft für das Erwachen der Bevölkerung (GEB).

In Trentino l'”Area 51″ italiana

thumb

Trentino. Sono nel cuore delle Alpi, vicino alla ridente località di Folgaria a più di 1500 metri di quota. Qui si pratica lo sci, le passeggiate sui rifugi, e le autopsie sui cadaveri alieni. Ancora ho sul cellulare l'enigmatico SMS del mio ormai irrintracciabile collega Mario Pitone: "Tuono Trentino". Due parole che ho impiegato mesi a decifrare, ma che alla fine mi hanno condotto qui. Base Tuono, un'ex installazione militare della NATO dei tempi della guerra fredda, oggi ufficialmente museo. Mi addentro nottetempo nella struttura, dopo un'ispezione giornaliera che mi ha lasciato molti dubbi: perché lasciare alle intemperie dei missili potenti, benché ufficialmente disarmati, puntati verso l'alto? Cosa c'è dietro quella porta con scritto "Privato - Riservato al personale"? Ma soprattutto, perché gli abitanti di Folgaria da me intervistati riferiscono di urla misteriose,…

2

Assorbenti interni, la nuova via di installazione del microchip sottocutaneo

thumb

L'affezione alle siringhe e alle punture è in costante calo nell'italiano medio, che preferisce sempre più rimedi omeopatici e alternativi. L'NWO si è trovato in difficoltà a inoculare microchip sottocutanei nella popolazione: quando è possibile si ricorre alle anestesie ospedaliere o a trucchetti vari, ma per un'azione di massa serve qualcosa di più popolare. Già da qualche anno sappiamo che gli assorbenti intimi femminili hanno attirato l'attenzione del NWO quali veicolo di trasmissione per metalli pesanti. Questo per diversi motivi: apparentemente innocui, praticamente indispensabili, entrano a diretto contatto con l'interno del corpo umano. Purtroppo le denunce da parte nostra e di altri attivisti del settore non hanno avuto corso per la solita stupidità della gente che anziché prendere i nostri articoli sul serio inizia a deriderli, ed è così che i poteri forti se ne…

1

Cina: robot aggrediscono operai in una fabbrica di aerei chimici, quattro morti

thumb

È di quattro operai morti e ventisette feriti il bilancio del disastro che ha coinvolto una fabbrica di aerei in Cina, nella provinca del Sichuan. Stando alle nostre fonti riservate, alcuni dei robot che stavano lavorando alla catena di montaggio sarebbero spontaneamente impazziti, aggredendo letteralmente gli operai che li stavano controllando. A poco è valso staccare subito la spina, in quanto questa azienda funziona interamente a pannelli solari. Solo l'intervento dell'esercito cinese ha messo fine al massacro. I robot in questione erano stati installati l'anno scorso per assemblare in catena di montaggio alcuni componenti che vengono installati sugli aeroplani di tutto il mondo. In particolare, si trattava degli ugelli di svalvolamento per l'irrorazione di gas (scie chimiche) a quota standard di 1561 metri. La ditta produttrice dei robot dichiara che mai era successo prima…

2

Mangiare queste uova OGM potrebbe farti diventare gay, e nessuno lo dice

thumb

Uova, uno degli alimenti più consumati al mondo. Economico, energetico, facile da cucinare in mille modi possibili, solo in Italia nel 2016 si parla di circa 13 miliardi di uova utilizzate, non solo come semplice pasto a tavola ma in generale nella filiera alimentare. Niente di strano quindi che i poteri forti abbiano voluto metterci lo zampino, secondo le nostre ricerche in particolare la lobby gay. Ma facciamo un passo indietro. Domenica, un giorno di riposo per molti, la giornata ideale per i ricercatori indipendenti come noi per svolgere qualche indagine. Ci salta all'occhio questo messaggio privato ricevuto sulla nostra pagina facebook: Un saluto ai membri del Comitato Chiave Orgonica, chi vi scrive vi prega di svolgere un'indagine delicata su un caso che mi ha coinvolto in prima persona. Il mese scorso, mentre mia moglie era uscita a fare spesa coi miei due figli, stavo…

0

Brexit, UE: via l’inglese, obbligo insegnamento lingua e costumi tedeschi nelle scuole. Putin ci salverà?

thumb

È ORA DI DIRE BASTA A QUESTA UE DOVE COMANDA SOLO LA GERMANIA! Fra due anni, quando la Gran Bretagna uscirà definitivamente dall'Unione, non ci sarà più nessuno Stato che usa l'inglese come prima lingua, e quindi per legge dovrà essere sostituito il suo insegnamento nei programmi formativi ministeriali delle scuole del resto d'Europa. Per regolamento infatti nelle scuole pubbliche degli Stati UE si possono insegnare solamente lingue straniere parlate da uno dei suoi Stati membri. Quello che il Comitato Chiave Orgonica ha scoperto è che, caduto l'inglese, il regolamento UE n° S7r4k-k1n.0, guarda caso introdotto dalla Germania, impone l'insegnamento nelle scuole della prima lingua più parlata nell'UE, che è, sempre guarda caso, il tedesco. Non solo quello, ma la Merkel si è spinta oltre. Ritenendo che imparare una lingua straniera sia troppo poco, sempre fra due anni a…

0

Dipendenti Alitalia: stop scie chimiche, facciamo fallire la compagnia per avere coscienze pulite

thumb

I piloti italiani hanno finalmente detto sì ai cieli puliti, lavandosi la coscienza dalle irrorazioni clandestine. Il referendum bocciato dai dipendenti Alitalia proponeva infatti di aumentare l'irrorazione di scie chimiche sui cieli del nostro Paese per raccogliere maggiori fondi pubblici, cosa che i coraggiosi dipendenti hanno rifiutato a costo di sacrificare il loro stipendio. La clausola, che i media non ce lo dicono, era stata inserita all'ultimo nella proposta del nuovo contratto di lavoro. Siamo riusciti a contattare diversi piloti che hanno confermato la nostra tesi, orgogliosi di aver votato no. "È una vittoria per la salute nostra, delle nostre famiglie e di tutti gli italiani - chiosa Tiburzio, pilota di 28 anni e mezzo - è l'inizio della liberazione dai metalli pesanti". Anche gli ex dipendenti in pensione sono in estasi: "Ho spruzzato per tutta la mia vita, se…

0